Ricerca sui Materiali e Processi di Stampa

Images

Images

Images

Ci sono alcune opere che richiedono un processo di stampa non convenzionale, qualcosa che aiuti la rappresentazione, supportando l'idea più profonda dell'autore.
In questo può venire in aiuto l'uso di carte molto particolari, ad esempio quelle di produzione totalmente manuale, come alcune carte Awagami, o quelle prodotte da cartiere artigianali italiane, tutte con una straordinara texture.
Altre volte, in alternativa all'uso di carte per la stampa fotografica, possono essere utilizzati dei processi di stampa non convenzionali. E questo è possibile anche nella stampa digitale, un mondo che si crede, a torto, chiuso nella precisione del processo informatico e delle regole fine art

In alcuni miei lavori, la precisione della stampa fine art non avrebbe supportato l'imperfezione di ciò che avrei voluto mostrare.
Nel lavoro "l'Urlo" avevo bisogno di una stampa che trasmettesse l'imperfezione del momento che stavo rappresentando, la rabbia, la frustrazione. Avevo anche bisogno di produrre una stampa unica, come unico era quel momento dell'Urlo.
Partendo da una stampa gliclèe, è stato possibile effettuare un image transfer dell'emulsione su una carta acquerello, grazie ad un processo di immersione a caldo della matrice, ottenendo così delle stampe imprecise, imperfette, creando degli esemplari assolutamente unici, pur partendo da matrici ripetibili. Questo stesso processo materico è stato usato anche per due altri lavori, "Post Mortem" - in cui investigavo sulla materia del corpo, e "Sguardo del Tempo"

Un altro lavoro che richiedeva un risultato decisamente non convenzionale era quello su Porto Maghera:
avevo bisogno di una stampa che richiamasse le conseguenze dell'inquinamento.
Da qui l'idea di intervenire con ossidazioni chimiche sulla stampa a getto d'inchiostro.
All'inalterabilità della stampa fine art è stato aggiunto in alcuni punti dell'ossidante chimico, che col passare dei giorni aumenta il suo grado di ossidazione, creando quindi una stampa apparentemente finita, ma che invece si altera e modifica di giorno in giorno, con l'aumentare della corrosione.